Lab ROME’24
Extended deadline: July 24, 2024
Last Call!
Marco Nespoli Italy Painting

Artwork title : Senza titolo

Senza titolo, olio su tavola. 20x30cm, 4 dipinti e testo di accompagnamento:

Per chi imbracci la canna, cacciatore? Quale pista rincorrono i tuoi passi? Forse che la tua preda (povera creatura!) dorme nella sua tana? Che non si svegli, cacciatore, la tua preda; che non si svegli di fronte alla tua canna.

Ma il cacciatore non si cura del suo passo, zoppica sottovento, si trascina sopravvento. Zoppica e fa rumore, respira e fa rumore, bestemmia e si avvicina. Ma la preda non si cura del suo passo, non si cura del respiro, non avverte bestemmia e rumore. Dorme la preda del suo sonno impasticcato e non conosce il dito che freme e l’arma fatale.

Si ferma il cacciatore dinnanzi alla preda. Dorme la preda dinnanzi al cacciatore. Bestemmia il cacciatore. Dorme la preda. Punta il cacciatore la canna, la canna sotto la mandibola punta; e preme il cacciatore, preme e spara, e spara e sfonda, e sfonda e apre e divelle e macella. Non più osso ma schegge, non più schegge ma polvere, non più pelle ma carne, viva, ora, morta.

E saltano i denti, veri, finti, soli, belli, bianchi, bottoni di madreperla, perle di madre, insieme saltano, schizzano, rimbalzano, cadono, rotolano, scivolano, s’arrestano. Cadaveri pallidi, monumenti d’avorio, reliquie discrete sulla graniglia chiazzata.

Perché hai imbracciato la canna, cacciatore? Forse che la tua preda (povera donna!) viveva morta nelle tue stanche illusioni? Quanto soli sono i cuccioli tuoi.